Ultima modifica: 15 Giugno 2019

PROGETTO INCLUSIONE: LA CLASSE 1^E PRESENTA I SUOI LIBRI SENSORIALI

Il Concorso PoliCultura, iniziativa del Politecnico di Milano, ha visto la partecipazione degli alunni della classe 1^E della Scuola secondaria di primo grado dell’I.C. San Francesco d’Assisi. Le classi erano chiamate a creare storie multimediali interattive attraverso il “Digital Storytelling”, cioè il raccontare storie combinando testi, immagini, audio, video.

Il risultato doveva essere un’applicazione multicanale per PC e device mobili, scaricabile e anche stampabile in vari formati (brochure, poster e libretto).

Lo storytelling, “Libro sensoriale ”, dei nostri alunni é derivato da un progetto scolastico trasversale sull’inclusione che si é sviluppato con attività complementari e creative.

Per poter modificare l’atteggiamento culturale sulla disabilità, ci si é posti l’obiettivo di far prendere coscienza, soprattutto agli alunni, di cosa essa significhi, attivando processi di rispetto, solidarietà ed inclusione positiva. 

Integrare le persone disabili è una grande sfida, che può essere vinta puntando sulla competenza e sulla collaborazione a scuola, prima che altrove: occorre educare alle differenze, accogliendole come eterogeneità e attivando dei percorsi intesi a predisporre gli allievi alla disponibilità verso tutti.

I docenti impegnati nel progetto hanno ritenuto proficuo a livello didattico far “creare” agli alunni un’esperienza d’inclusione efficace che coinvolgesse in modo attivo un loro compagno con grave disabilità.

Il  lavoro multidisciplinare progettato ha visto il coinvolgimento di più discipline quali  Italiano (prof.ssa Patrizia Bedotto), Scienze (prof.ssa Zarychta Katarzyna) ed Arte ed Immagine (prof.ssa Summa Maria Grazia), é stato svolto a scuola ed ha coinvolto gli alunni suddivisi in gruppi, a cui è stato proposto lo studio del  tema: “ IL LIBRO SENSORIALE”.

Per ottenere da ogni gruppo il massimo, conoscendo  abbastanza le singole doti e le relative debolezze di ciascuno allievo, l’assegnazione dei compiti all’interno dei singoli gruppi è stato stabilito dalle insegnanti.

Gli allievi hanno quindi cercato di coniugare immagini, materiali, parole e odori, con l’intento di coinvolgere più sensi, catturando l’attenzione sia con le immagini, che con  la narrazione scritta, ma anche con l’uso di materiali e odori/profumazioni diverse.

Questo tipo di lavoro ha permesso anche ai ragazzi di familiarizzare con approcci computazionali per la risoluzione di problemi, in un ambiente non strettamente tecnologico ma legato ad un’attività familiare accessibile a tutti come la forma narrativa, cercando favorire il coinvolgimento fra allievi con capacità e interessi diversi.

Qui di seguito riportiamo i link che permettono di prendere visione delle narrazioni multimediali interattive dai ragazzi della 1^E:

Le lettere dell’alfabeto

 La favola

Il libro dei numeri

Share Button